Questione di forma

Mi si considererà probabilmente bacchettone e retrogrado, ma esistono situazioni e luoghi che pur consentendo margini ampi di interpretazione non possono essere svincolati da regole che comunque non sono scritte ma dettate dal buon gusto e dalla capacità personale ed oggettiva di capire quando si sta esagerando. Pertanto, quando al mattino nonostante il periodo afoso ed opprimente pur ancora annebbiati da una fase onirica ancora in corso… direi che un barlume di lucidità dovrebbe essere sufficiente a capire che in certi luoghi, anche se molto “originali” la ciabatta da spiaggia andrebbe lasciata “elegantemente” nell’armadio. E chi vuol intendere..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *